Stampa
PDF

La CA al Congresso Nazionale

La Continuità Assistenziale ha avuto importanti spazi di visibilità durante il 74° Congresso Nazionale della FIMMG terminato il 6 ottobre. Il momento più significativo, anche dal punto di vista emozionale, è stata sicuramente la consegna al ministro Lorenzin da parte del segretario Tommasa Maio del dossier che raccoglie più di 400 segnalazioni relative a sedi di CA non sicure, realizzato grazie a centinaia di colleghi di tutta Italia; il ministro, ringraziando, ha confermato di aver già iniziato a inviare gli ispettori. In Piemonte alcune ASL hanno già iniziato a far ispezionare le sedi dai propri uffici competenti ma stiamo comunque realizzando un dossier con la descrizione sede per sede delle problematiche da voi rilevate.

Un secondo aspetto importante, che coinvolge la CA già oggi nel nord Italia, è la previsione di carenza di MMG dovuta all'aumento dei pensionamenti non equilibrata dall'aumento delle borse. In Piemonte ne abbiamo appena avuta evidenza, poiché la maggior parte dei medici diplomatisi a dicembre 2015 hanno vinto le carenze di Assistenza Primaria nel primo semestre 2017, un mese dopo essere diventati titolari di CA. Stiamo già lavorando a un aggiornamento delle previsioni dei prossimi 8 anni, in cui a regole vigenti il sistema non sarebbe più sostenibile. Al Congresso il fenomeno è stato ben rappresentato da un video che potete vedere qui: https://www.youtube.com/watch?v=IdUDKEwY9iw&feature=youtu.be&app=desktop

Terzo momento importante è stato il workshop e il consiglio nazionale della CA in cui sono stati evidenziati due aspetti: uno legato al rinnovo dell'ACN, con approfondimenti legati a ruolo unico, reti web, integrazione in AFT, nuove funzioni. Un altro legato all'emergenza delle regioni Abruzzo e Basilicata, in cui la contestazione sulle quote orarie aggiuntive regionali hanno indotto lo stop dell'erogazione e la richiesta di restituzione di dieci anni di compenso aggiuntivo. Mentre a livello locale sono in atto tutte le azioni politiche, sindacali e giuridiche possibili per arrestare questa disastrosa e offensiva situazione, FIMMG nazionale organizzerà azioni di solidarietà e supporto per quello che è di fatto un attacco alla contrattazione regionale e quindi all'azione sindacale.

Pubblichiamo qui due foto relative alla consegna del dossier e un articolo di agenzia di stampa.

 

 

Dottoressa violentata: Fimmg consegna dossier a Lorenzin (AGI) - Chia (Cagliari), 4 ott. - Consegnato ufficialmente dalla FIMMG al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, il report 'Ispezione da dentro' realizzato dopo l'ultimo episodio di violenza subito nel Catanese da una dottoressa in turno di guardia medica. "E' un documento estremamente importante - ha commentato il ministro dal palco del 74esimo Congresso nazionale della FIMMG - che supportera' il lavoro della task force istituita dal ministero dopo le ultimi terrificanti aggressioni subite dai medici sul posto di lavoro. E' incredibile che siamo qui a parlare di sicurezza dei medici nel loro luogo di lavoro - ha sottolineato Lorenzin - sono cose che prima sentivamo solo in altri Paesi e ora succedono anche qui". A consegnare il dossier, che al momento racchiude oltre 400 segnalazioni di criticita' da parte di medici raccolte in una sola settimana, Tommasa Maio, segretario nazionale del Settore Continuita' assistenziale di FIMMG. "Come medico e come sindacalista mi sono sentita in forte disagio dopo l'ultimo episodio di violenza accaduto nel Catanese - ha affermato Maio - . Per noi della FIMMG si e' andati oltre il limite e non ci fermeremo nella nostra attivita' di denuncia".

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza durante la navigazione. Se continui ad utilizzare il sito accetti queste condizioni. Nel caso in cui tu voglia saperne di più o sapere come disattivare l'utilizzo dei cookies, segui i link con l'informativa (Informativa).

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information